Nikon D70: agli albori della fotografia digitale

Nikon D70: agli albori della fotografia digitale
Settembre 30, 2019 studiomorgagni
Nikon D70

Nikon D70: agli albori della fotografia digitale.

La Nikon D70 è stata per la casa giapponese la prima reflex semi pro alla portata di tutti.

Con la D70 ho fotografato in lungo e in largo per il  mondo, non è stata la mia prima digitale, prima della D70 ho avuto una Olympus con ben 1 milione di pixel e la Nikon D100.

Ovviamente rispetto a oggi, la qualità e la velocità della macchina sono obsolescenza pura, anche se le possiedo ancora entrambe.

Nikon D70

Comprai la mia a Chicago nel 2004 e ci viaggiai per 20 stati americani, fortunatamente la comprai, avendo lasciato a Milano la mia D100, dopo aver fulminato in Messico, la videocamera con l’umidità del golfo.

La macchina all’epoca era il meglio che ci fosse in circolazione, era divertente, veloce e corredata con un obiettivo il 18 70 molto divertente.

Qui sotto una gallery di foto fatte ad Albuquerque in una giornata di giro a piedi per la città.

La D70

Fu praticamente la macchina che assieme alla Canon d20 rivoluzionò il mondo della fotografia, l’analogico aveva ancora senso, le macchine a pellicola erano ancora più performanti delle digitali, almeno nella fascia bassa. Con queste due macchine la gente iniziò a passare in massa al digitale.

 

Con la D70

Ho fatto parecchi lavori, era una macchinetta leggera, semplice e facile, con qualche problema di elettronica, che fortunatamente ai tempi la Nikon svizzera mi riparò in garanzia a differenza di Nital.

La D70 oggi è come guidare una vecchia automobile, con i suoi 6 mega pixel e una gamma dinamica molto ridotta rispetto ai sensori di oggi, però ancora oggi la tiro fuori e ricordo quel viaggio a zonzo per l’America, scattando qualche foto.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.